Tipi di fibre muscolari

Tipi di fibre muscolari

Il fatto che ci siano diversi tipi di fibre muscolari nei muscoli deve essere discusso separatamente. Un muscolo non funziona mai nel suo insieme. Il bodybuilder deve essere profondamente consapevole di questo. Il muscolo è costituito da fibre che si differenziano per la loro “specializzazione”.

Лучшая тренировка для создания больших грудных мышц | FIT PRO | Яндекс Дзен

Esistono due tipi principali di fibre muscolari: fibre muscolari a contrazione rapida e fibre muscolari a contrazione lenta). Basandosi sull’importanza per il corpo, il dottor ER Burke, uno scienziato degli Stati Uniti che ha studiato questo problema, ha proposto di distinguere le fibre muscolari da una combinazione di due caratteristiche: la velocità di contrazione e la resistenza alla fatica. Nella prima classificazione di Burke, le fibre muscolari erano divise in tre tipi:

– S (lento) – lento, molto resistente alla fatica;
– FR (veloce, resistente) – veloce, resistente alla fatica;
– FF (veloce, affaticante) – veloce, rapidamente stanco;

Inoltre, in un altro lavoro nel gruppo delle fibre muscolari veloci, Burke ha introdotto un altro tipo di FI (rapido, intermedio nella fatica) – intermedio veloce.

Le fibre muscolari di tipo S si contraggono lentamente e hanno un metabolismo di tipo ossidativo (ossidativo).

Le fibre muscolari di tipo FR sono veloci, avendo metabolismo ossidativo-glicolitico.

Le fibre muscolari di tipo FI sono veloci, hanno un metabolismo di tipo glicolitico prossimo, sebbene parte dell’energia sia ottenuta grazie a quella ossidativa.

Le fibre muscolari di tipo FF sono veloci e hanno un metabolismo glicolitico.

I tipi di fibre hanno confini molto sfocati – piuttosto, le fibre rappresentano un certo insieme unificato, corrispondente a una transizione graduale dalla glicolisi anaerobica al metabolismo aerobico.

Tutto questo sembra un po’ confuso, ma questa informazione è davvero importante , quindi cerca di focalizzare la tua attenzione sulla percezione delle informazioni presentate.

Quindi, mi ripeterò. Tutti i suddetti tipi di fibre muscolari differiscono per due fattori:

  1. la velocità di contrazione muscolare, cioè la velocità con cui queste fibre riescono a contrarsi;
  2. resistenza alla fatica, cioè il tipo di apporto energetico dell’attività muscolare: anaerobica (senza l’uso di ossigeno) e aerobica (con l’ossigeno).

Ma non sono tutte le differenze. Direttamente per il bodybuilding, il punto seguente è molto importante: le fibre muscolari differiscono non solo per la velocità di contrazione e il tipo di apporto energetico, ma anche per la dimensione del diametro, cioè il diametro.

Ciò significa che le fibre muscolari non sono solo gruppi che utilizzano diversi rapporti di tipi di approvvigionamento energetico per garantire la contrazione, ma anche un certo insieme unificato corrispondente al passaggio da fibre di diametro minore a fibre di diametro grande. In altre parole, non tutte le fibre muscolari hanno lo stesso diametro e, cosa più importante, lo stesso potenziale di aumento del diametro.

Nel nostro negozio online è possibile acquistare proviron bodybuilding come terapia post-corso.

L’ignoranza di questo fatto è un errore imperdonabile di molti bodybuilder.

Devi capire chiaramente che quando usi pesi diversi in allenamento (come percentuale del peso massimo), coinvolgi così fibre muscolari diverse con diametri diversi e, quindi, con valori diversi nell’aumentare il diametro del muscolo scheletrico. contiene fibre addestrabili.

Quali fibre hanno il diametro maggiore? Le fibre muscolari a contrazione rapida – fibre di tipo FF (veloci, con metabolismo glicolitico) e fibre di tipo FI (rapide, con un metabolismo di tipo glicolitico prossimo) – hanno un diametro maggiore e il potenziale per un aumento del diametro .

Negli esseri umani, le fibre muscolari veloci e lente di solito si trovano insieme nello stesso muscolo. Il rapporto tra fibre muscolari veloci e lente è geneticamente controllato. Una persona nasce semplicemente con un certo rapporto di questi tipi di fibre muscolari e nessuna ricerca ha mostrato la possibilità di cambiare questo rapporto attraverso l’allenamento.

In pratica, ciò significa che le persone che hanno un numero maggiore di fibre muscolari veloci nei loro muscoli dalla nascita hanno un vantaggio nell’aumentare la massa muscolare. Questo vale per il bodybuilding. Come per gli altri sport, queste persone avranno un vantaggio in velocità e forza, cioè in tutti gli sport di velocità in cui gli sforzi veloci, potenti e a breve termine sono importanti.

Si può anche notare che nella stessa persona il rapporto tra fibre veloci e lente in muscoli diversi può essere diverso. Di conseguenza, diversi muscoli o gruppi muscolari in una tale persona avranno un diverso “soffitto” nell’aumento del diametro muscolare. Questo fatto, un tempo, diede origine alla leggenda dei cosiddetti “difficili” per lo sviluppo dei muscoli. La “difficoltà” di sviluppo era spesso dovuta a fattori genetici: la presenza di un numero inferiore di fibre muscolari a contrazione rapida in questi muscoli.

Inoltre, prima di esporre i fattori che influenzano il coinvolgimento dei diversi tipi di fibre nel lavoro, è necessario scoprire quali sono i suddetti tipi di metabolismo glicolitico e ossidativo. Questo problema sarà discusso in dettaglio nel prossimo capitolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *